sabato 31 gennaio 2015

Sergio, cosa ne pensa Silvio

Non eccessivamente bene anzi, guarda qui sul giornale del fratello: Le parole del muto Sergio: "Forza Italia? Un incubo".




Chissà @gasparripdl, l'ideologo: ha una testa quello...


venerdì 30 gennaio 2015

Suggerimenti - 55

trova il quid

Science for Good: Governance is the Key
bellissimo

Far pace con il mondo

Americans Support Mandatory Labeling of Food That Contains DNA

Riflessioni di uno scienziato divulgatore. Parlare ai biodinamici
lungo ma fondamentale, altamente consigliato

Il discorso di Alexis Tsipras


Antibufala: Elvir, il “bambino magnetico”

Storie di una terroncella a Milano parte II

Addio, Stamina

Everyone is better off – Life expectancy increased in all countries around the world

Ray Kurzweil’s Mind-Boggling Predictions for the Next 25 Years

OggiScienza e disegni criminosi


Strange Comet Discoveries Revealed by Rosetta Spacecraft

Watch 135 Years of Global Warming in 30 Seconds

The ABC conjecture – aka the soap opera of the math world
il ritorno di MarkCC, coraggio!

Global Status of Commercialized Biotech/GM Crops: 2014
nota a margine: "hettaraggio" mi mancava, associato a "quintalaggio" siamo a posto

Despite Esteem for Science, Public at Odds with Scientists on Major Issues


Sergio - presto che scade


Ci sono delle notizie che ora subito o mai più! come quella che vado a mettere qui sotto subito-subito anche perché i padagni locali indigeni di qua sono --come dire-- ecco.
Perché il Silvio no, non glielo lasciano fare, allui che era predestinato da sempre, Unto del Signore, cribbio!
E neanche il Senatur, padre del dr.Trota, passato, pota!

Ma c'è un candidato, ecco un po' di info:
#QUIRINALE2015 RAGA, LA BIOGRAFIA DI MATTARELLA E' INCREDIBILE STAVOLTA NON C'E' NESSUN APPIGLIO PER L'OPPOSIZIONE
Uè! raga, capitto?

mercoledì 28 gennaio 2015

Camminare

Mandalay - Myanmar - novembre 2014

Camminare. Camminare per arrivare in un luogo, per cercare qualcosa o qualcuno. Per trovare il segno di se stesso o d'altri che ti ha preceduto. Camminare senza pensare. Camminare per partire, per andarsene oppure soltanto per non rimanere, a guardare quello che sta succedendo, quello che non riesci più a comprendere, a valutare, a scusare. Camminare per sentire soltanto più il rumore dei propri passi sulle assi di legno che suonano sorde al tuo passaggio. L'aria è limpida al mattino ad Amarapura. Qualche singhiozzo gracchiante di un cormorano che si tuffa nel lago e lo schioccare di un pesce d'argento che sparisce sott'acqua. Non si sente più l'eco dei passi sotto il ponte di tek. Camminare per non ritornare a vedere quello che può ancora accadere.

La frittata di spinaci


Questa mattina (in pausa) apro Facebook e trovo un post che mi fa venire in mente una storia immaginaria, di quelle che potrebbero capitare qui nella West Padagna. Siccome mi sembra divertente ve la racconto, chissà...

Nonna ha fatto la frittata con gli spinaci. Bella e buooona! Adesso non è stagione di spinaci, non è stagione di niente ma i previdenti (cfr. la cicala e la formica) gli spinaci li hanno raccolti questa primavera-estate e messi nei sacchetti e poi hanno messo i sacchetti nel freezer. OK, gli spinaci ci sono.
Le uova invece se ci fate mente locale è tutta lì la storia. Le galline mangiano mais macinato grosso e d'inverno non è stagione per le uova, proprio come gli spinaci. Ma c'è il barbatrucco, lo scopriremo sentendo cosa capita quando Nonna porta in tavola la frittata (sì, quella di di spinaci di cui stiamo parlando).

B'rnard: "Uh! la frittata" (traduzione, ovvio, mica tutti sono indigeni padagni locali di qui).
Nonna: "Pensa te che" lei comincia sempre così, poi continua "Ritina ha detto a Marina di dare da mangiare alle galline anche la soya e quelle hanno ripreso a fare le uova", fuori stagione avrebbe potuto aggiungere.
B'rnard: "Ogiemme!".

Morale, come tutte le storie che si rispettino c'è la morale in fondo: da oggi niente più frittate (e uova).

E l'immagine e il post per cui l'immagine lassù in cima? B'rnard per adesso non lo sa; chissà se lo sa la postante?
Se la vedo glielo dico.

martedì 27 gennaio 2015

Internet via satellite

Uno dei giornali migliori (da sempre) (secondo me) è il Guardian. Ha investito parecchio sul web (dai, vietato fare paragoni con i nostri) e i risultati si vedono: è uno dei miei preferiti. Anche per le brutte cose di NSA e dintorni, ma non solo. Peccato che non sia di Piobesi, o almeno di Torino.


Lunedì 26 compare online The official and unofficial stories of Google in space.
Bello, mi sono detto, ci faccio un post. Anche perché io mi ricordo benissimo quando non c'era il web ma solo i BBS. Anzi prima non c'erano nemmeno quelli e le cose mi arrivavano su carta (a Torino c'erano --forse ci sono ancora-- due giornalai in Piazza Statuto, su due angoli opposti fornitissimi di roba 'mericana). Poi ogni tanto il tecnico della manutenzione mi passava un nastro (tape, allora si usavano quelli) con beta di ogni tipo, il Lisp l'ho avuto così.
OK, sono fuori tema. Anzi no, internet è indispensabile, non riuscirei a immaginarmi senza.
Ed è anche una grossa risorsa, considerate le cifre citate dal  Guardian. E Google, Twitter, Wikipedia, Facebook, tutti quanti: quanti soldi!


Quando si dice la combinazione: l'amico Marco Bruno (grazie Marco!) sempre ieri mi segnala una discussione in corso su Forum Astronautico, questa: SpaceX progetta Internet via satellite e si allea con Google.
Bello, la notizia viene discussa, diverse voci, argomentazioni, idee. Bello. Io sì, sono un po' (tanto) preoccupato quando le risorse si concentrano in poche mani, per contro l'ho già detto che internet lo voglio, e lo voglio sempre migliore? qualcuno se lo ricorda vent'anni fa quando era giovane?
Ah! un'altra cosa: allora l'über-boss era Microsoft, Google non c'era ancora. E mi ricordo quando l'über-boss era IBM e Microsoft non c'era ancora.
Il futuro? Lasciando in pace Niels mi viene da pensare che

After all... tomorrow is another day.

Wikipedia rockz!

Siccome non sapevo decidermi l'ho postato qui e su Ok, panico; leggetelo una volta sola (a meno che vi piaccia proprio tanto-tanto).

Esiste un equivalente di Urban Dictionary in italiano?


Questa mattina, quando si è ripreso perché era giù, lo so, lo so benissimo, ho visto un post su Facebook di quelli che mi fanno sentire invidioso, un pochino.
Anche perché --tanti motivi ma eccone uno-- era scritto molto meglio di come scrivo io (me).
Per dire concorda tempi verbali, prulari, generi e quant'altro. Anche accenti e apostrofi, tutto. Ma non solo questo: usa, en passant, senza enfasi un'espressione di quelle che ai giovani nati digitali e venuti su bene vengono naturali. Quale? Me la sono dimenticata, sapete la memoria...
Il bello è che si capiva benissimo; anzi devo averla già sentita anche se non fa parte dei miei lemmi consueti.
Visto che ero ancora al caffè (non il primo assoluti ma uno di quelli che si sono classificati bene) mi sono fermato e mi sono chiesto: chissà da dove viene (la parola, la postante la conosco, so dove abita (ma tranquilla, niente paura (non è una minaccia (neppure una minaccia velata (tipo "capisciammè!"))))).


Ecco sono arrivato dove volevo: se fosse stato in inglese era subito fatta: c'è Urban Dictionary, bello e sauriente.

Ma da noi? Qualcuno sa di qualcosa di simile?
Perché altrimenti resto nella gnuransa, a me nessuno dice mai niente.
Gnente.

Toh! proprio adesso:


Cinguettii - 41


Gattolicessimo

Renzi vs. Civati: il Modello Vincente

And I have to write 500 words explaining why...

Un tempo arrivava la pubblicità su come allungare il pene

After waking up from hibernation a year ago I was 9 million km from #67P

And no challenge

Prato

nel caso non abbiate ancora trovato un buon proposito per il nuovo anno


Dopo due anni di Twitter una cosa l'ho capita

Adinolfi: la moglie deve essere sottomessa

Cose di cui sento un improvviso, viscerale, primitivo bisogno

A quelli che hanno capito tutto della vita

Comprerai il prossimo numero di Charlie Hebdo?

Summary of comet #67P's vital statistics

Divieto

WIMPs cornered, but not completely


#PapaFrancesco

Anche io ero scemo a 15 anni

Ulver i mosen
diventa il mio motto

Gli errori sono necessari, utili come il pane e spesso anche belli

Il virus non segue le mode

The best way to escape from a problem

Warning, Major Spoiler

I love you


Vai vai vaiiii Magalli!!!

Franceschini risponde agli attacchi e mostra la foto della squadra di creativi che ha ideato #verybello

Alba dorata terzo partito con tutti i leader in galera

Amici animalisti, non vi pare strano che il Papa

Se si trattasse di un dipinto secondo voi chi sarebbe l'artista?

#VeryBello in trend topic da tre giorni

New favorite plagiarism euphemism

Fake Science, dovreste seguirlo

Ecco una mappa di tutti i #NEO più grandi


Tagliatelle in piedi

There are more Turks leaving Germany than arriving

If only I was taller

Gamma-ray bursts

La birra è fatta con l'orzo e il luppolo

il popolo della rete vuole Magalli
leggere i commenti


lunedì 26 gennaio 2015

Chissà se si può? (2)

Intendo: usare uno spazio pubblico per fare gli auguri di buon compleanno all'AD!

Astronomicamente parlando, un compleanno non è altro che un vettore che riprende la stessa posizione relativa;  sociologicamente parlando, un modo come un altro per fermarsi a fare un bilancio; ma qua direi che è un'occasione di fare festa, non trovate?

Chissà se si può?

Niente di speciale, anzi, ma una domanda per una questione che da solo non arrivo a risolvere.
Una cosa molto semplice ma l'allungo perché il post sarebbe troppo breve, vado con la spiegazione.

Ieri pomeriggio la tele in cucina era monopolizzata (giustamente, per carità) da Nonna che si sorbiva quello dei pakki in veste di imitatore. E continuamente applausi scroscianti, manco fosse stato un silvio! E la conduttrice scema forte (per carità va benissimo, deve vivere anche lei) e niente. Siccome una ne abbiamo (di tele) sono tornato al 'puter e mi sono aggiornato con il web. Per le notizie si potrebbero aprire i siti dei giornali ma ultimamente (diciamo dal '95 in poi, almeno) continuano a peggiorare. E siamo sempre nell'era berlüska, anche se nella fase di Silvio calante (e sarà sempre peggio, temo). A dire il vero ci sono quelli di fuori, se scritti in lingue sensate come francese e inglese...
Ma c'è Twitter, fantastico! E velocissimo, le news arrivano prima che sui siti dei giornali. Certo devi sapere da dove arriva, per esempio Lercio è ottimo ma diversamente attendibile. E volendo farsi del male c'è anche @gasparripdl.
Per contro c'è gente che i social-cosi non li frequenta proprio; e pensare che invece sarebbero persone interessantassay, a differenza di @gasparripdl.

OK, a me Twitter piace parecchio, non so se si è capito.
E adesso la domanda: alle volte capita che anch'io vengo a sapere qualcosa che forse potrebbe interessare. Ma però (OK, lo so, non si può dire, scancello): io non sono una fonte attendibile, non so come verificarla, anzi la posterei proprio per sapere se qualcuno mi dice qualcosa che il bello del social-coso è la sua concisione estrema. E poi se la notizia mi arriva da qualcuno che me la confida posso divulgarla? Se mi dicesse "tientela per te" non ci sarebbero dubbi ma mica puoi dirlo sempre.
Ecco, adesso ne ho un paio, fresche degli ultimi tre giorni. Che faccio? Lo dico a tutti o lascio che lo sappia solo NSA?

domenica 25 gennaio 2015

Benvenuto a Tre? Nope!

Nikka e Simo

Ieri è passato a trovarmi Walter. Una volta ci vedevamo spesso poi i casi della vita sapete com'è...

Ieri era solo e di corsa. E c'era anche un motivo particolare: eravamo d'accordo che il suo cane l'avrei tenuto io. Anche perché non c'è due senza tre e applicando un paio di volte Peano si arriva al nostro caso.

Ginger

Tre è già piuttosto anziano ma è un buon cane (come dice il poeta "he's getting rather old, but he's a good mouse", "dog" in questo caso).

Pero

Niente, non è stato possibile. Tre era disponibilissimo ma le nostre signore Nikka (b/n), Simo (sua figlia) e Ginger non ne hanno voluto sapere. In particolare la piccola Simo era davvero tremenda. Alla fine è arrivato anche il vecchio Pero, reclamando coccole, "che ci fa quello lì?"

Niente, Walter è ricorso al piano B. Peccato.
Per tutto il giorno i cani mi hanno controllato in modo particolare, metti che...

E questa notte sono ripresi i concerti notturni. Parte Simo con "bèh-bèh-bèh-bèh-bèh!". Arriva Ginger con "wuff"-pausa-"wuff"-pausa-"wuff-wuff-wuff". Infine ecco Pero con "Uuuh!", proprio come nella foto.
Nikka no, ha i cuccioli piccoli, nascosti nel fienile dietro alle balle di fieno, ce li presenterà quando saranno più grandi. Anzi si presenteranno loro esplorando il mondo.

sabato 24 gennaio 2015

Ci vorrebbe Paolo Brosio

Quelli sono furboni furbetti preti. Credenti che hanno la verità rivelata da sempre. Hanno ragione. Cento per cento con 100 sigma (almeno, anzi di più).


C'è la rivista su carta e c'è il sito web. Non sono la stessa cosa e la ricerca non funziona. Mai.
Allora vado di scanner, anche se devo scannare su Windoze! Ecco:


Fin dal titolo si mettono le mani avanti, attenzione, nèh!


perché se guardate chi sono quelli...


meno male che Francesco (manesco?) minaccia...


ecco volgari e blasfemi a sbeffeggiare il buon Dio o il buon Allah, la Maonna e i papi. Appproposito che fine ha fatto Enrico, non il nosto, il Papi, non il papy, l'Enrico Papi landovinoconuna?

OK, ce ne sono altre ma credo basti. Tutti concordi. E, sì, la reazione è stata eccessiva. Ma ecco la risposta di don Pallino:


Notare che il pugno era scherzoso (almeno finché non lo meritate), ma non bisogna sbeffeggiare, no, nope!


Ci vuole misura. Ecco la satira che va bene è quella che approva Paolo Brosio. Non ci siamo ancora ma non disperate. Per esempio adesso noi di Torino faremo l'Expo, non quella 2015 di Milano, noi sponiamo la Sindone. Ma si potrà parlarne? Adesso sento Paolo Brosio, se mi lascia c'infilo anche la Gospa, quella a lui piace, assay.

Qui le polemiche non sono mai inutili. E sono benvenute, Sua Pastosità il Prodigioso (SSCR) ne va matto, mi dicono.

Un piccolo giochino matematico

Non che sia chissà cosa, ma sapete la mate è quello che è e poi se uno gli da solo un'occhiata distratta sembra chissà cosa e invece è davvero semplice. Forse, provo...

Circola su G+ o Fb o su qualche altro social-coso quest'immagine:


Sembra una magia. Invece no. Ecco, calculemus (cit.):

Il calcolo che vogliamo fare è:

(100 - x)(100 - y)
sviluppo:

xy - 100x -100y + 10000 =
10000 -100(x + y) + xy =
100(100 - x -y) + xy.


proprio come dice l'immagine. QED.
Volendo si può fare un programmino semplice-semplice, io uso Python:

#!/usr/bin/python
# -*- coding: utf-8 -*-

import sys
if len(sys.argv) < 2:
 sys.exit(2)
 
n1 = int(sys.argv[1])
n2 = int(sys.argv[2])

#differenze a 100
d1 = 100 - n1
d2 = 100 - n2

#somma
somma = d1 + d2
#prodotto
prod = d1 * d2

#quindi
valore = (100 - somma) * 100 + d1 * d2

#verifica
print n1 * n2, valore, " -> ", n1 * n2 == valore

Lo provo con qualche valore:


Uh! funziona con tutti i valori, anche molto grossi, anche negativi.
Solo una cosa: quando x * y è maggiore di 99 c'è un riporto che mescola le due parti verde e viola della prima immagine.
E anche 100 può essere cambiato, non è per nulla speciale.

OK, visto che la mate è facile e bella? E per tutti, mica solo per i matematti.

venerdì 23 gennaio 2015

giovedì 22 gennaio 2015

Guardare i cantieri


Questa è una storia finta che mi sono appena inventato. Che voto mi date? Sono permaloso ma non al punto di non accettare bocciature e/o critiche, anche feroci. Ovviamente senza esagerare, nèh!

L'altra sera alla bocciofila --oops! devo spiegarvi cos'è la bocciofila.
La bocciofila è il centro sociale (devi fare la tessera) dove il bar è particolare, rilassato e rilassante; puoi prendere il caffè ma anche un tübo (o 'n mes) e ci passi tutto il tempo che vuoi. D'estate puoi giocare a bocce, da cui il nome, o guardare quelli che giocano. D'inverno si sta dentro che fuori fa freddo e si gioca a carte, a scopa (credo che il nome giusto sia scopone ma qui lo chiamano scopa). Il gioco è difficile, da non credere. Oltre che fare attenzione alle carte devi controllare i segni del tuo socio, e gli spettatori.
Il pubblico infatti partecipa, suggerendo senza farsi 'ntagliare. Se sei uno che se la prende avrai tutti i suggeritori per l'altra coppia perché prima o poi (in genere non ci vuole molto) sbotti. Con il tempo le squadre si stabilizzano, si fissa l'agenda volta per volta, considerando tutte le attività e i possibili impedimenti.
E si passa il pomeriggio o la serata.
Non c'è la tele, quando c'è la partita c'è chi va a casa. C'è anche chi va a casa per vedere Vespa (davvero).
Il martedì, giorno di mercato, c'è il torneo, con i premi. E ancora più pubblico partecipante, ancora più bello del solito.

OK, adesso che sappiamo cos'è la bocciofila posso riprendere con quello che ho sentito l'altra sera.
Vigin d'l Blö va in pensione alla fine del prossimo mese. Vigin non è un contadino ma ha lavorato tutta la vita nell'indotto. Ed è uno che il suo mestiere sa farlo bene, conosciuto in tutta la West Padagna. Adesso ci sono i contratti di solidarietà per cui resta a casa con l'ottanta per cento di stipendio per un paio d'anni quando andrà in pensione per davvero.
"E cosa farai tutto il giorno te che non sei capace di stare fermo neanche un minuto?"
"Ecco io volevo andare in biblioteca e leggermi La Stampa tutte le mattine ma mi sono informato e arriva solo al pomeriggio"
"Sì, l'orto ma mica c'è sempre da fare, adesso per esempio è stagione morta, e poi..."
"Puoi sempre venire qui alla bocciofila!"
"Certo, si può, anzi... Ma tutto il giorno, tutti i giorni..."

Brutta cosa diventare vecchi. Anche la storia dei vecchi che guardano i cantieri è mica vera. Anche perché non ci sono più cantieri. Almeno da noi non ce ne sono mai stati tanti e adesso ancora meno. E uno qui vicino --comunque non in zona-- hanno scoperto che lavorava per la mafia, sarà vero? Comunque ha chiuso.

mercoledì 21 gennaio 2015

Nostalgia: How Many Roads


L'amica Dora è davvero über! Anche se a volte mi sgrida. Ma non è facile, anzi è parecchio difficile. Davvero. Oggià!
Ma niente polemiche, anzi Grazie Dora!

Prendi oggi, lei rishara una roba (cosa ve lo dico tra poco) postata originariamente da Micaël Reynaud che dal nome uno pensa francese ma non dice niente di se nell'about e resta tutto indefinito. Ma non importa, grazie Micaël! Ma --domanda-- i francesi non scrivono Michel? Chissà, ma non è questo quello che vi voglio far vedere, anzi è una cosa completamente differente. Adesso ve la dico che è arrivato il momento: Bob Dylan. Ma non quello di adesso quello di quando lui e io eravamo giovani. Dora mi ha suggerito quello, ecco:


Grazie amica Dora; grazie amico Micaël! Che poi --come per le ciliegie-- una cosa tira l'altra e allora, anche se la versione più conosciuta sarebbe un'altra, ecco:


Dai, eccola proprio come allora, the Byrds:


Sigh! OK: nostalgia mode off.

Ah! sì, 42.

Per le ciliegie grazie all'amica signora Treccani. E grazie al signor Google, per G+, le googlate e YouTube.

martedì 20 gennaio 2015

Cinguettii - 40


Hai visto i Duran e Madonna

“Skeptic” is NOT a bad word

Monito di #Alfano agli #immigrati

La foule devant les kiosques à journaux pour acheter #CharlieHebdo

#CharlieHebdo. In Turchia Cumhuriyet esce con il settimanale francese

#CharlieHebdo to print 5 million copies in France

10 ANNI di prigione e 1.000 frustate

Il presunto riscaldamento globale in corso dal 1891


Ninkonanko #modà

Il 2015 lo porterei indietro

Sembra che l'origine sia nel Nodo 2 #Harmony della #ISS

Hey everybody, thanks for your concern. We're all safe & doing well in the Russian segment

Le dessin de la newsletter La toile de l'Education du @lemondefr de cette semaine

#CharlieHebdo

My 4 year old insists it's not a crescent moon

Non è Dio che mi preoccupa


La domanda da fare al @Corriereit

Ciao @scottecs. #corrieresciacallo

Una mappa molto importante che ogni italiano, che lavori o meno nell'edilizia, dovrebbe conoscere

Chi usa i social media è più consapevole di eventi

Liberate Greta e Vanessa

perceived vs. actual Muslim population

Rischio di morte in gravidanza o per parto


Climate change is so 2012

Great graphics comparing sizes of telescopes past and future

Puntuale, arriva il sondaggio di merda di #Libero

Security Fence

Botta e risposta #Renzi-#Brunetta

A rocket leaving Earth's atmosphere

What happens when you try to show the Charlie Hebdo cover on Sky News

Roses are red

80% dei consumatori americani vuole un'etichetta su tutti i cibi che contengono #DNA

this is so cool

3D image of a lightning bolt!

Such acute joke

some sort of adventure #eggsplosion

Flying over the Himalaya and looking down onto #Katmandu valley

Amici @indivanados ho trovato la soluzione: mandiamolo su Marte


Questa cosa che Gasparri andrebbe bannato dai social è abbastanza ridicola

Su ogni cazzata lui ce mette bocca

This hospital waiting room has some unexpected wisdom

Shit happens. Deal with it

Lista dei sospetti terroristi

Ma una giornata dove si sta tutti un po' calmini è così difficile da avere?

Le eventuali dimissioni di #Gasparri per stupidità

Pacific Ocean