sabato 3 ottobre 2015

Cose di matematica

Ieri su Facebook il prof Daniele Gouthier (fareste bene a rendervelo amico), ha condiviso un'immagine di Brainy Miscellany (fareste bene a seguirlo), questa:


Uh! beh, dai facile ! (n'est pas un point d'exclamation (nèh!)).

Un paio di settimane fa MarkCC invece se la prendeva con un attore che dice che uno per uno è uguale a due. Forse è solo per farsi pubblicità ma forse no, appartiene al set che comprende @gasparripdl, Jo Vanardi, dr.Trota et (tanti!) al..

L'amico Flavio Dioniso (chissà se si può usare il nome vero? Uh, c'è nel blog, si può) Ubaldini invece ci ricorda di un farlocco (matematicamente parlando) nostrano, qui: La matematica di Francesco Merlo.
Francesco Merlo adesso scrive su la Repubblica (OK, questo spiega almeno in parte ma non interamente, ci scrive anche Piergiorgio Odifreddi) e ha vinto un sacco di premi. Dove, evidentemente non occorrevano competenze matematiche.

Ma basta brutte notizie, torno alle cose belle da cui ero partito. Un blog che seguo da sempre è quello di Zar. Avete presente i dialoghi di Platone (non mi risulta che tenga un blog, peccato)? Ecco Zar (che poi per la sua mamma è Roberto Zanasi) recentemente ha trattato Le terne pitagoriche, dialoghi platonici tra un proooof e uno studente-come-verresti-fossero-tutti, qui: uno, due, tre e quattro.

Una nota personale: tra le altre cose di Zar c'è Verso l'infinito, ma con calma, una serie di post del lontano 2008 che sono poi diventati il primo libro di Roberto --consigliatissimo-- pubblicato da Daniele. Uh! questo chiude il cerchio ☺

Ecco. La matematica a prenderla per il verso giusto, senza preconcetti, rockz! Davvero.

6 commenti:

  1. Come fa a fare 4?
    A scuola mi hanno sempre insegnato che vanno prima eseguite le potenze, poi le parentesi, le moltiplicazioni e divisioni e solo alla fine le addizioni e sottrazioni.

    A me viene fuori quindi 24........

    Un somaro (?)

    RispondiElimina
  2. Il ! non è un punto esclamativo ma il simbolo di fattoriale per cui 4! = 4 * 3 * 2 * 1 ☺

    RispondiElimina
  3. Ma così poca gente si è mai messa a giocare con le funzioni "strane" delle calcolatrici scientifiche? Mah... eppure c'erano già nel looooontaaaaano 1977... (avevo la TI-59)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ricordo (dovrei googlare) la sigla della mia TI ma sì, si programmava, p.es. la soluzione dell'equazione di terzo grado, per noi civili la pressoflessione, 'na brüta bestia!

      Elimina
  4. Io mi ricordo che la TI-58 (e poi la 59) calcolava il fattoriale fino al 61! o giù di lì (5.0758021387722479880085681217663e+83) poi andava in overflow, poverina!

    RispondiElimina