mercoledì 28 maggio 2014

Si è spento il sole, chi l'ha spento sei tu


Questa mattina all'alba delle 9 la mia giornata è cambiata completamente.
Gomblotto? penseranno subito i miei 'mici del Buddenbrock!
E'nvecennò! Solo un'associazione d'idee, una sinapsi (chisà cus'a l'é?) fuori controllo, sarà mica il microcipp?

Adesso vi spiego per bene, dai, mica sono diventato (ancora più) matto, nèh!

Sul web bisogna fare attenzione che rischi forte di scatenare altre bufale come se quelle attuali non bastassero. Bruna posta su Facebook questo link: No, Solar Panels Will Not Drain The Sun's Energy.

Purtroppo oltre a non sapere la matematica la ggente è 'gnorantassaye anche in termodinamica, non conosce nemmeno il Primo Principio della stessa. E allora ben venga il link di Bruna che tranquillizza.

Ma a me mi ha fatto tornare in mente una canzone di quando ero davvero piccolo, pensa te 10 anni, circa.

Potenza del web, cerchi sul TuoTubo e c'è, eccola:

sigh!
Ok, mi sta già passando. Però com'era giovane il mondo allora. E Adriano cantava e non filosofava su Stamina e putt cose simili.

7 commenti:

  1. Non potevo esimermi dal linkare l'articolo che citi, mi son tolta un sassolino dalla scarpa...
    Pensa che fin da quarant'anni fa discutevamo con un amico (laureato! in matematica! docente universitario!) che sosteneva a spada tratta l'uso del petrolio per la produzione energetica (credo che si fosse lasciato plagiare più di un po' dal pensiero USA, per lui il migliore dei mondi possibili...) al punto da sparare da un lato la c...retinata che il trasporto di merci con un convoglio continuo di camion dal Brennero a Reggio Calabria avrebbe consumato meno risorse che con un treno, e dall'altro che i pannelli solari avrebbero sottratto troppa energia solare ai territori, causando raffreddamento e non so che altro; a quanto pare immaginava distese di parecchi ettari tutte coperte da pannelli solari, non l'ha mai sfiorato l'idea che si possano anche installare su ogni tetto: qui tutti gli alberghi e ospedali ecc. hanno il tetto coperto di pannelli solari, ma non mi pare che la temperatura media delle Canarie sia così diminuita! ;)

    RispondiElimina
  2. E non dimentichiamo l'eolico! di cui ho già parlato a proposito dell'isola del Hierro...
    "España está entre las cinco principales naciones inversoras en energías renovables en el ámbito internacional y su mercado fotovoltaico fue el que más creció en todo el mundo en 2007, de manera que en España están dos de las tres principales plantas fotovoltaicas del planeta.

    En 2005 España se convirtió en el primer país del mundo en requerir la instalación de placas solares en edificios nuevos y el segundo del mundo (tras Israel) en requerir la instalación de sistemas de agua caliente solar.

    Según los informes de Greenpeace, la energía solar podría abastecer siete veces la demanda eléctrica que tendría la península en 2050. Además, todas las previsiones apuntan a que para mediados de la década de 2010 será más barata la electricidad producida en los paneles solares ubicados en España que lo que tendrá que pagar el consumidor doméstico por comprar electricidad de la red (es decir, se logrará el sobrepasamiento de la paridad de red con la electricidad procedente de combustibles fósiles). " (wikipedia)

    RispondiElimina
  3. Ma Celentano? Nessuno mi dice niente! Aspetto la mia amica Rosa, chissà se almeno lei...
    E devo anche sopportare le accuse di democristianesimo!
    E se vi dicessi cos'è successo oggi, cose che voi umani extrapadagni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Dài su, cunta su... Sa l'ha vist cus'e`? (Padagna centrale, dialetto)

      Elimina
  4. Cavolo, questo brano ha riportato a galla un ricordo strano e alternativo. Era il 1993, allora ero seminarista, leggevo il manifesto e guardavo la registrazione del funerale di Berlinguer spesso. Ricordo che un giorno andai allo stadio, la mia prima e ultima volta, a guardare una partita di serie C1. Faceva freddo e indossavo un giubbino larghissimo con il cappuccio rigido; rigido nel senso che se giravo la testa, il cappuccio restava fermo. La cosa strana è che sbagliai tifoseria e, quando urlai per un gol realizzato dalla mia squadra, mi salvai girando la testa verso destra e cantando a squarciagola: Si è spento il sole chi lo ha spento sei tu... e i quattro tifosi avversari che mi volevano picchiare pensarono che fossi un folle evaso dal manicomio. Ecco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti è andata bene che non c'era ancora il TSO

      Elimina