lunedì 5 maggio 2014

SONO TORNATA E VI RACCONTO LA MIA NUOVA VITA (PARTE PRIMA)

E come promesso....rieccomi!!!
Ne è passato di tempo dall'ultimo post....e come si dice "ne è passata di acqua sotto i ponti!"
Da un oltre un anno a questa parte ormai la mia vita è radicalmente cambiata, realizzando uno dei miei sogni nel cassetto. Ne ho alcuni, uno diverso dall'altro:
il primo, che è quello che ho sempre avuto sin da bambina, è quello di diventare una pop-star: una "roba difficile" ma anche se rimarrà chiuso in quel cassetto in fondo alla mia anima, io canto, ogni momento della giornata,  in ogni occasione possibile ma soprattutto canto con e per i miei bimbi.






Il secondo, nato quando ero una ragazzina e dalla passione per la lettura e la scrittura, era quello di pubblicare un libro, la convinzione venne poi anche dai consensi che ricevevo vincendo qualche concorso paesano di poesia o dagli"addetti" ai lavori (leggasi professori di lettere o giurati di concorsi letterari) nell'approvare un romanzo che scrissi all'età di 15 anni e che purtroppo nei vari traslochi è andato perso. Anche questo sogno è difficilmente realizzabile, ma per ora non l'ho ancora abbandonato.





Il terzo, arrivato con l'età adulta, era quello di poter avere una famiglia serena e felice, e di potermi occupare di essa esclusivamente: ecco questo è il sogno realizzato o che comunque ha iniziatoa realizzarsi.
Per farla breve, quasi un anno e mezzo fa, per una serie di circostanze, non ho più lavorato e sono passata ad essere una casalinga a tempo pieno.




Inizialmente la cosa mi spaventava moltissimo.
Ce l'avremmo fatta a vivere in 4 con un solo stipendio? Era un pensiero che mi attanaglia giorno e notte.
Poi con il passare del tempo ed imparando a gestire l'economia domestica, compiendo qualche piccola rinuncia e qualche sacrificio ho iniziato a rendermi conto che tutto sommato ce la si poteva fare.




Ovviamente ogni mese l'imprevisto è pronto a saltar fuori dal "cilindro" come per magia, ma ogni sacrificio ed ogni rinuncia sono pienamente ripagati con la riuscita serenità dei miei piccoli, i quali incredibilmente nonostante la loro tenerissima età, si ritengono fortunati di avermi sempre presente in ogni momento e la rilassatezza di mio marito il quale dopo una giornata di duro lavoro entra in una casa serena ed accogliente.



La mia soddisfazione è tale da farmi dimenticare la fatica di una giornata che inizia molto presto e finisce tardi. Senza pause sindacali e senza limite di orari...
Perché se è pur vero che sono liberissima di gestire il mio tempo, il mio carattere non mi permette di rimandare il "dafarsi" al giorno seguente.






Prima d'ora non mi ero mai veramente resa conto di cosa volesse dire occuparsi esclusivamente della famiglia ( nella quale rientra un cane giovane, esuberante e sbavone!) e del "focolare domestico".
Non avevo mai compreso fino in fondo la gioia di imparare a preparare manicaretti e dolcetti per le persone che ami.





Non avevo mai compreso la "stanchezza sorridente" di chi fa qualcosa che desidera fare e che viene pienamente ripagato senza riserve.....









 (FINE PRIMA PARTE).







4 commenti:

  1. Bentornata e bravissimissima!
    Per tutti quelli che non conoscono Manu dovrebbero. Sì, fin da piccola... ma ve lo racconterà lei. Prossimamente, forse.
    OT: dopo aver fatto qualche modifica il signor Blogspot non mi lascia più commentare sui suoi blog. Sigh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Juhan! Appena troverò nuovamente un pochino di tempo proseguirà il post. Baci

      Elimina
  2. Anch'io, tanti anni fa, sono stata una casalinga e mamma a tempo pieno, ti capisco... Non credere però di non contribuire al bilancio familiare: il fatto di poter curare di più gli acquisti con conseguente risparmio, la preparazione del cibo con i tempi e i modi giusti... son cose che in realtà apportano ricchezza alla famiglia. Impagabile poi il fatto di non dover affidare a qualcuno (fossero pure i nonni) i tuoi figli e poter quindi seguirli a modo tuo.
    Non per niente, per ringraziare tutte le mamme per il loro lavoro, in questi giorni circola su Facebook questo filmato!

    RispondiElimina
  3. Grazie Bruna! Video stupendo!

    RispondiElimina