venerdì 1 maggio 2015

Senza parole!


È parecchio che non posto niente, ma oggi proprio sono così indignato che bisogna che mi sfoghi.

Ma questa gente, dov'era negli anni scorsi, quando ci sarebbe stato da fare proteste per come si stava trattando il tema dell'Expo?
Dov'era innanzi tutto quando è stato deciso di farlo?
Dov'era mentre, negli anni, si dilapidavano soldi pubblici?
Dov'era anche semplicemente due mesi fa, il mese scorso, quando si è visto che la grave disorganizzazione, unita ai soliti intrallazzi, ci portava a fare una figuraccia con il resto del mondo?

Solo ora, a cose fatte, "protestano". O meglio, le solite bande di delinquenti trovano le solite scuse per atti vandalici... A che pro? e che c'entrano i proprietari di auto, negozi ecc.? (non parlo delle banche, quelle di riffa o di raffa c'entrano sempre).

Poi se qualcuno rimane ferito, diventa un martire...

Basta, me ne ritorno nel mio anonimato.




8 commenti:

  1. Guarda, stavo appunto aprendo Blogger per scrivere qualcosa di simile, ho visto che mi hai preceduto...

    RispondiElimina
  2. Fanno il gioco di Renzi, Comunione e Liberazione, i Costruttori intrallazzatori & co.

    RispondiElimina
  3. "Chi brucia un'auto non compie nessun gesto rivoluzionario, fa solo un danno a chi magari con quell'auto ci lavora. Chi spacca una vetrina o scrive (ancora, nel 2015) frasi inneggianti ad ideologie ottocentesche magari è lo stesso che nemmeno vota, che non si informa, che per 364 giorni l'anno non alza un dito per migliorare questo paese distrutto da politici disonesti e disonesti intellettuali." (Alessandro Di Battista, vi piaccia o no)

    RispondiElimina
  4. Perfettamente d'accordo. Per me sono manovrati anche loro, magari senza neppure saperlo.
    Nel dubbio, rileggere il manuale di disinformazione della CIA. Sempre attuale.

    RispondiElimina
  5. Concordo in pieno anche se toglierei il tra parentesi sulle banche, che assieme alle cattive multinazionali capeggiate dalla Monsanto possono benissimo fare la parte dei nuovi ebrei. E comunque, spiace dirlo e spiace per Di Battista, ma buona parte di quei figuri, poi voterà Grillo. E adesso caricatemi che sono pronto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non solo Grillo: per Maroni e Salvini non potevano sperare niente di meglio.

      Elimina
  6. Insomma, come già si diceva 2500 anni fa, chiediamoci "cui prodest?" e saremo vicini alla risposta.

    RispondiElimina