lunedì 20 agosto 2012

Ridondanza


Uno dei miei autori preferiti tra il 1995 (circa) e il 2010 (circa) è stato Neal Stephenson; prima o poi ne parlo come si deve (voglio fare i miei viaggi letterari come Patrizia).

Ma oggi parlo di un'altra cosa. In cui c'è anche Neal.
Tutto parte da un colloquio sentito stamattina tra uno dei soci dell'impianto bioenergetico e un osservatore esterno (a richiesta, per i locali, posso fornire i nomi, così per incrementare il pettegolezzo).

"State ancora trinciando il mais?"
"Abbiamo quasi finito, restano il campo di Tancio (Costanzo) e il Lei (il lago, in realtà la zona vicina a uno stagno dove ci sono le carpe per la pesca sportiva)"
"Poi avete finito"
"Sì, restano il campo di Tancio e il Lei"
"Ah! poi avete finito"
"Sì, finto il campo di Tancio e il Lei abbiamo finito"
"Quindi oggi finite"
"Sì, dobbiamo fare ____" (indovinate voi cosa).

A questo punto mi sono allontanato troppo per sentire come andava a finire; non lo saprò mai.


E mi è venuto in mente Neal. Nel suo capolavoro Cryptonomicon racconta di Qwghlm, una landa dove si parla una lingua non ridondante. Il paese è composto di Inner-Qwghlm e Outer-Qwghlm (un po' come Bergamo) e la parlata delle due zone è diversa, con conseguenze facilmente immaginabili.

Ora io sono lento di comprendonio, quelli di Qwghlm sono troppo estremisti, ma i nostri esagerano in senso opposto. O no?


ma anche Outer Qwghlm

10 commenti:

  1. Ho appena provato a scrivere sulla bacheca facebook di Rizzoli chiedendo la traduzione del terzo volume del ciclo barocco di Stephenson. Dopo dieci minuti il post era già stato cancellato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho provato più volte a fare la stessa cosa, con gli stessi risultati.
      Poi mi sono stufato, l'ho letto in originale: difficilissimo!
      Anathem non mi è piaciuto e non so dell'ultimo (Reamde).

      Però, idea: adesso mi rileggo In the Beginning e ci faccio la recensione (a modo mio). Certo che sarebbe interessante se tu... avendo tempo e voglia... ahemm (faccina-arrossito-per-la-vergognosa-proposta-appena-fatta).

      Elimina
  2. Se io? (Non ho capito...)(ehm)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto rileggendo "In the Beginning" e ci faccio una recensione a modo mio. Ma ne servirebbe anche una seria.

      Elimina
    2. Ah ecco :-)

      Ammetto di non aver mai letto "In the beginning", peraltro...

      Elimina
    3. Adesso è un po' datato, ma [secondo me] merita ancora. Anche per vedere come sono cambiate le cose (l'evoluzione).

      Elimina
    4. Ma c'è in italiano? E REAMDE, è uscito in italiano anche quello? Sono poco aggiornato, ora mi informo...

      Elimina
    5. No, lo trovi qui http://www.cryptonomicon.com/beginning.html
      Su Reamde non ho più controllato.

      Elimina
  3. sto dialogo mi ha fatto morì. mi sembra di sentirli. secondo me uno è bernard e tra l'altro ieri era proprio san bernard.
    cmq fa troppo caldo.
    valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Atz! ci siamo persi san Bernard!

      Elimina